sarzana Situata al confine con la Toscana, Sarzana è un cittadina che conserva l'originario impianto medievale, sorvegliato dall'imponente fortezza di Sarzanello. Elegante, ricca di storia e opere d'arte, Sarzana è un vivace centro culturale con botteghe storiche, negozi vintage e di antiquariato, studi artistici. Centro ideale della Val di Magra e della Lunigiana, fin dai tempi della antica Luni, si configura come crocevia di importanti vie di comunicazione. Il mare è facile da raggiungere: tramite viale XXV Aprile si arriva a Marinella, Fiumaretta e Bocca di Magra, un ampio litorale sabbioso con stabilimenti balneari, ristoranti, diving e spiagge libere. Mentre si è immersi nell'acqua del basso fondale, si possono ammirare le vicinissime Alpi Apuane che fanno capolino sulla costa.

Sarzana viene citata per la prima volta in un documento imperiale del 963, con cui si riconosceva al vescovo di Luni il possesso del castrum Sarzanae. Intorno all'anno Mille, lo sviluppo di Sarzana si deve all'abbondono di quello che fu il florido Portus Lunae o Luna. Colonia romana fondata nel 177 a.C. alla foce del fiume Magra dopo la conquista di Roma sui Liguri Apuani, Luni divenne un importante porto-scalo di merci e del marmo di Carrara e centro di potere religioso. Tuttavia, incursioni, epidemie e soprattutto il progressivo insabbiamento del porto, determinarono l'abbondono della colonia: la popolazione e la sede vescovile vennero trasferite a Sarzana. Ecco perchè la cittadina è considerata l'erede storica di Luni e capitale della Lunigiana. La storia medievale di Sarzana è raccolta nel Codice Pelavicino che narra le vicissitudini di vescovi e imperatori, guelfi e ghibellini. All'inizio del 1300 Dante Alighieri fu incaricato di siglare la pace tra i signori Malaspina e il vescovo-conte di Luni. Gli atti originali, fanno di Sarzana l'unico luogo certo dell'intera biografia dantesca del suo esilio.

Sarzana cosa vedere

Fortezza Firmafede SarzanaL'attrazione principale del centro storico è la fortezza Firmafede o Cittadella, edificata nel 1249 con la cinta muraria, distrutta e fatta poi ricostruire da Lorenzo de' Medici con i migliori architetti militari fiorentini dell'epoca. Circondata da un poderoso sistema murario di difesa, un ampio e profondo fossato, si accede attraverso un ponte in pietra che conduce al portone principale, il quale si apre a un cortile interno molto ampio. Dopo essere stata utiizzata anche come carcere, oggi la fortezza è sede di manifestazioni culturali e mostre e ospita anche il Museo delle Fortezze, un percorso interattivo che illustra la storia e le fortezze di Sarzana e della Lunigiana. Nelle immediate vicinanze si trovano il Museo Diocesano, il Teatro Impavidi, Porta Romana e Villa Carpena sul Torrione Testaforte.

Dalla cittadella, risalendo la bella via Mazzini si incontrano palazzi storici come la Casa Torre Buonaparte, un tempo di proprietà della famiglia Buonaparte che si era trasferita a Sarzana intorno al 1245, Palazzo Magni-Griffi del 1783, significativo esempio di classicismo settecentesco, Palazzo Neri, dove morì la nipote di Napoleone, Charlotte Napoléone Bonaparte, Palazzo Picedi-Benettini-Gropallo, con basamento ornato da splendide grate in ferro battuto, Palazzo Tusini. In via Mazzini si trova anche la Concattedrale di Santa Maria Assunta, edificata sulle fondamenta dell'originaria pieve intitolata a san Basilio e citata in un atto del 1148. L'interno barocco conserva la più antica croce dipinta italiana, opera del Maestro Guglielmo, datata al 1138 e considerata opera fondamentale della pittura romanica, e la famosa reliquia del sangue di Gesù Cristo, raccolto durante la crocefissione. La reliquia, portata a Luni nel 742, è stata in seguito trasferita qui. Una curiosità: la facciata reca un’asta nera, un’elsa di spada e non una meridiana come pensano molti. Più che un mistero, essa è una convenzione medievale per sancire un avvenimento storico importante, in questo caso la pace avvenuta tra la Repubblica di Firenze (guelfi) e i Visconti di Milano (ghibellini).

Sempre in via Mazzini si trova la Pieve di Sant'Andrea ed è il più antico edificio della città, risalente al X secolo. Ha subito numerosi restauri, ma oggi è possibile osservare direttamente il paramento medievale dell'antico nucleo e presenta un portale del '500 in marmo bianco di Carrara sormontato dal sidus, simbolo degli Anziani del comune di Sarzana. Da questa chiesa si giunge con pochi passi al fulcro del centro storico, piazza Matteotti su cui si affacciano Palazzo Fontana che espone numerose opere, Palazzo Parentucelli con il porticato di antiche colonne medievali, il Palazzo del Comune, in tipica architettura genovese e cortile che conserva diversi frammenti di colonne antiche provenienti dalla colonia romana di Luni, inifne il Monumento ai caduti della Prima Guerra Mondiale di Carlo Fontana. Piazza Matteotti, che un tempo si chiamava piazza della Calcandola, è il luogo in cui la mattina del 6 ottobre 1306, Dante Alighieri ricevette la procura da Franceschino Malaspina, marchese di Mulazzo, per la pace con il vescovo-conte di Luni.

Fortezza SarzanaLa fortezza di Sarzanello è il simbolo di Sarzana. E' una fortificazione militare che sorge sulla collina per controllare la città e la Val di Magra, menzionata per la prima volta in un diploma dell'Imperatore Ottone I. Il castrum è formato da un castello a pianta triangolare con i tre bastioni e un terrapieno fortificato triangolare, collegato attraverso un ponte volante. La fortezza di Sarzanello, che ospita attività culturali, è raggiungibile attraverso due strade carrozzabili: la "panoramica", che parte in viale Mazzini per salire sulla collina con magnifici scorci sulla vallata, l'altra partendo dal quartiere della Bradia. Infine, vi è un camminamento pedonale (Montata di Sarzanello) che parte da via San Francesco ed offre un suggestivo panorama.

Info utili

Come raggiungere Sarzana:

  • Auto: dalla A12 Genova – Livorno, uscita Sarzana. Dalla A15 Parma – La Spezia, imboccare la A12 direzione Livorno, uscita Sarzana. Altri collegamenti: SS1 Aurelia.
  • Treno: linea Genova-Livorno, fermata Sarzana.
  • Autobus: servizio ATC in partenza da La Spezia, Portovenere e da Lerici (consulta gli orari)

Parcheggi: piazza Ricchetti dalla chiesa di San Francesco, via Falcinello, parcheggio Porta Parma, viale della Pace, via Gori, via del Murello e stazione FS.

Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica: piazza San Giorgio, Tel.0187 620419


Cerca un Alloggio
a SARZANA